mercoledì 31 ottobre 2012

domenica 28 ottobre 2012

il bildungroman negato dal protagonista


:

ritorna all’ordine ad ogni cadenza convenzionale, prima che cada tutto per esaurimento, per evitare lo spiacevole mancato utilizzo della fin troppo estesa superficie e ne strappa, i fogli, via volantini, eventi a cui, elenchi da fare,  incondizionatamente per l’ordine alfabetico. da A a Z, anche se manca Villa. un anno da singulto. ha provato anche ciò che càpita e non l’ha. farne razio di versante e ascesso negato. potrebbe essere qui, fare di se stesso l’appunto.  [il corpo e la parte interessata, soda, a caldo.] causticato il tegumento riesce ad apparire meno segnata. [ancipite la forma flessa della guancia.] la stessa in ogni diverso modo di andarsene. [conoscere il limite partitorio del certo provato.] a esibire noncuranza prende appuntamento per definitiva. [evitare che le cose.] nello sportello cigolò il prurito lo conserva l’asepsi. concessione alfabetica del proprio ritorto pneuma e limitazione della cosa acquisita.                                                                                                                                                               [o comunque da.] 
collezionare albe, innesti di surrealtà. risentirne i reni le odiate. [stasi in cui al micro sguardo lo scopo non corrisponde.] riassorbito il versato resta umido. sospetta sia l’epifisi, sia poi ormonale la colpa. 
il sondaggio è stato fatto, sedano le notizie dannose, il problema maggiore è: ma chi lo avrebbe mai detto. 
[la frase intera, il sottinteso è l’uso.] esiste una legge matematica che  descrive la posizione degli oggetti che
perdi. era per dire. che hai perso. era per sorridere. mneme intervenne a sanare l’interpretazione. salvato lo
 squallore, andò al mare. ma è un mattone. non prova a spiegare il problema della speculazione edilizia.
quante storie. la mamma al bambino a cui non legge. facciamo i conti a casa. il padre bocciato in matematica. 
[non puoi capire. racconta.] il crociato rotto, il moro, come venezia dopo anni di global warming.

[da: Pros-it, inedito]

mercoledì 24 ottobre 2012

Come è stato in un lontano passato

l'arte contemporanea è bisognosa di realtà. l'artista vuole conoscere attraverso un dialogo l'essenza del mondo creatrice di un nuovo messaggio. non abbiamo più una rappresentazione oggettiva attraverso supporti fotografici, pittorici o letterari. il suo immaginario è una realtà complessa, c'è qualcosa di invisibile. il nuovo concetto di realtà è artista che vuole esprimere un nuovo linguaggio. si fondono arte, fisica e matematica, come è stato in un lontano passato. 

martedì 23 ottobre 2012

otto reversioni / f.t. 2004-2012


ha dovuto lasciare, poi torcere, la sua abitudine a essere nato. ché il desiderio non è cosa in uno specchio, più, è fatto esplodere il tumore come in questa testimonianza. di linguaggio a riduzione in panno rosso una tangente, sangue, quelle labbra (lo smalto dei denti è proprio tolto). aporia ma non leccata, e molto altro, spazio rimasto vuoto. culla di ossa, che abbiamo ricevuto: linea tratteggiata dalla gomma nelle feci, bar automatico, e qualche goccia del vostro cerebrale, non celebrare. non vi è alcun dubbio sugli oggetti forse grigi, molle a spirale, a chiocciola, accelerato il crollo delle emissioni, naturalmente è la morte è la morte. si noti che la funzione è stata intrisa di sudore, sorrisi. abbiamo solo bisogno di esperire. spirare in un

*

non trapianto, non amo il gioco non la dimensione della corrente. procedure di deformazione ossea: è la forza della corda alla mia testa. carneade, necrologio di un’amica, non ci siamo. sono caduto, lo lego mentre lo leggo, se non sai nuotare per le lunghe distanze, spingere il treno deragliato e aprii gli occhi, dubbio nello spazio, dello spazio, a frattura: l’esperienza e la scomparsa, la speranza e lo spirito del quadrato semiotico, la linea: allotria, non credere, non è sufficiente

*

branchie e ho perso il mio entusiasmo per quello che una volta abbiamo fatto, falso che è sempre un guardare toccare, ascoltare gustare, annusare: né si può usare tutto ciò per riferirsi all’argomento detto avanti ma qui già dimenticato. conservano petrolio, cosmogonia, la rasatura della pelle, e rasatura contro il grano di siringhe, congiuntivite di confine. credo di credere sia falso invariato, tuttavia è una cosa rotta, non disperate. vi è una costante che mostro, la controversia non essendo una partita di addio alla sera s’era. scorpioni e cinghie dopo avere ingoiata una rana e vita sia come la morte, che sinalefe tra le classi. e due decenni, sottile e sano no non sano a giochicchiare col suo hobby respirare e con l’amniotico premuto, su ombelicale bene. fino all’errore di rete, e a rate, ma la notizia non è chiara è tuttavia una cosa rotta, non disperate. è importante, per molti anni, questi, sono stato un mostro

*

rimasto appeso certo giù nelle gonadi, di carne rossa, oppure rompere la barra e sputare: per l’esercizio, e mungendo un cane grigio a convertire i risultati della fonte di totale esaurimento fino a quando l’abitudine è rimessa, lavora, oppure tutto è esalato nel portare lo spirito a inspirare il fumo nero, mentre esala. l’abuso spirituale, mettiamo, può portare alla morte, la natura della carne non è il seme del seme, o un diverso spargimento. il metodo in base alla quantità poi riesce profetico, lo scheletrogeno imbroglio (l’embrione) vi è disciolto in distorsione. il cambiamento è soggetto al potere della macchina, dell’anima, del ghiaccio, dell’anima, del ghiaccio, della macchina, dell’animale: ecco, dell’animale, vuole esperienza, spazio semantico e furto  

lunedì 15 ottobre 2012

gammm gif / differx. 2006


giovedì 11 ottobre 2012

sabato 6 ottobre 2012

we are / angela genusa. 2012


after claude closky   


   
we are the eight percent, the eighteen percent, the eighty percent, the eighty one percent, the eighty two percent, the eighty three percent, the eighty four percent, the eighty five percent, the eighty six percent, the eighty seven percent, the eighty eight percent, the eighty nine percent, the eleven percent, the fifteen percent, the fifty percent, the fifty one percent, the fifty two percent, the fifty three percent, the fifty four percent, the fifty five percent, the fifty six percent, the fifty seven percent, the fifty eight percent, the fifty nine percent, the five percent, the forty percent, the forty one percent, the forty two percent, the forty three percent, the forty four percent, the forty five percent, the forty six percent, the forty seven percent, the forty eight percent, the forty nine percent, the four percent, the fourteen percent, the nine percent, the nineteen percent, the ninety percent, the ninety one percent, the ninety two percent, the ninety three percent, the ninety four percent, the ninety five percent, the ninety six percent, the ninety seven percent, the ninety eight percent, the ninety nine percent, the seven percent, the seventeen percent, the seventy percent, the seventy one percent, the seventy two percent, the seventy three percent, the seventy four percent, the seventy five percent, the seventy six percent, the seventy seven percent, the seventy eight percent, the seventy nine percent, the six percent, the sixteen percent, the sixty percent, the sixty one percent, the sixty two percent, the sixty three percent, the sixty four percent, the sixty five percent, the sixty six percent, the sixty seven percent, the sixty eight percent, the sixty nine percent, the ten percent, the thirteen percent, the thirty percent, the thirty one percent, the thirty two percent, the thirty three percent, the thirty four percent, the thirty five percent, the thirty six percent, the thirty seven percent, the thirty eight percent, the thirty nine percent, the three percent, the twelve percent, the twenty percent, the twenty one percent, the twenty two percent, the twenty three percent, the twenty four percent, the twenty five percent, the twenty six percent, the twenty seven percent, the twenty eight percent, the twenty nine percent, the two percent
   

mercoledì 3 ottobre 2012

lunedì 1 ottobre 2012