domenica 29 giugno 2014

noun / jim leftwich. 2014

noun, addaggio, network acrobatics,
reseau planting pivotal, femur,
web-goat, reiterated atmospheric woodbine,
toile, tissue, palm-cure, brats, laciste,
reseau grid, railroad, Virginia creeper,
rille, reseau, cachette, connection,
parthenogenesis, raccordionment, lion,
rapport, relation, branchement, reseau
"standing in a lion" (connexion, deciduous)
branch, mint, creek, nightcrawler,
minnow-bucket, lien, rapport, relation,
contact, paroche, reseau, contract,
net, meiosis, chat, catgut, guttersnipe,
[snipe-hunt] filet, reseau, pie, glue,
tulle, tulip, mesh, handwritten nailles de
filet, puke due machete, reseau, nails,
rest-stop, stop-gap, "Fancy Gap" [gaping]
rets, rents, regents, regrets (none of the
above) filets, engrenage, enrage, "in ragged
garage" [backyard, detached, storage]
1979-1980: Books, magazines and clothes bought
at flea markets in Greensboro and Eureka





atmospheric double empire woodbine, noun,

sabato 28 giugno 2014

from: "against national poetry month as such" / charles bernstein. 1999


http://www.press.uchicago.edu/Misc/Chicago/044106.html

[...] The kind of poetry I want is not a happy art with uplifting messages and easy to understand emotions. I want a poetry that's bad for you. Certainly not the kind of poetry that Volkswagen would be comfortable about putting in every new car it sells [...] The most desirable aim of the Academy's National Poetry Month is to increase the sales of poetry books. But when I scan some of the principal corporate sponsors of the program of the past several years, I can't help noting (actually I can but I prefer not to) that some are among the major institutions that work actively against the wider distribution of poetry. The large chain bookstores are no friends to the small presses and independent bookstores that are the principal supporters of all types of American poetry: they have driven many independents out of business and made it more difficult for most small presses (the site of the vast majority of poetry publishing) to get their books into retail outlets, since by and large these presses are excluded from the large chains. [...]

http://www.press.uchicago.edu/Misc/Chicago/044106.html

giovedì 26 giugno 2014

a Roma, il 1 luglio, presso la libreria Empiria: presentazione dei racconti brevi "Il sapore delle formiche", di Fiammetta Cirilli

   
A Roma, martedì 1 luglio, alle ore 18:00 

presso la Libreria Empiria 

(via Baccina 79)


presentazione del libro di racconti brevi 

Il sapore delle formiche

di Fiammetta Cirilli
  
(Oèdipus, 2014)
   

 interventi critici di 

Cecilia Bello Minciacchi 
Luigi Severi 
Elisa Davoglio


Sarà presente l'autrice


 *



Fiammetta Cirilli vive e lavora a Roma, dove insegna italiano in una scuola media. È redattrice del «Bollettino di italianistica». Ha scritto su Bianciardi, Ortese, Lussu, Calvino, Fenoglio. A quest’ultimo ha dedicato il libro Alba e le Langhe: l’epopea del Partigiano Johnny (Unicopli, 2005). Nel 2012 ha ultimato un dottorato di ricerca in Studi di genere presso l’Università di Roma La Sapienza, con una tesi su Dolores Prato. Per le edizioni La camera verde è uscito, nello stesso anno, il libro di prose L’incanto della specie. Sue prose brevi sono inoltre nel volume collettivo EX.IT – Materiali fuori contesto, Tielleci, 2013.


* * *


Due anteprime leggibili in rete :
  
Comfortably Numb (in "Sud", n. 8, 2006: 
cfr. http://indypendentemente.com/sud-rivista/SUD%2008.pdf)


MGUS
(in Nazione indiana, 20 maggio 2012: 
http://www.nazioneindiana.com/2012/05/20/mgus)
 _

lunedì 23 giugno 2014

domenica 22 giugno 2014

mercoledì 18 giugno 2014

martedì 17 giugno 2014

lunedì 16 giugno 2014

Roma, 19 giugno: Andrea Inglese e Michele Zaffarano ospiti di ESCargot @ Teatroinscatola

   
A Roma, giovedì 19 giugno 2014, alle ore 18:30 
presso TEATROINSCATOLA (Lungotevere degli Artigiani 12)

nel contesto degli incontri a cura di
ESCargot - Scrivere con lentezza
https://www.facebook.com/escargot.scrivereconlentezza

presentazione e letture di

Andrea Inglese _ La grande anitra

(Oèdipus, 2013, collana Megamicri, postfazione di Cecilia Bello Minciacchi)

e

Michele Zaffarano _ Paragrafi sull'armonia


*

Interventi critici di
Marco Giovenale e Massimiliano Manganelli

Saranno presenti gli autori


Andrea Inglese (1967) vive a Parigi. Tra i suoi libri di poesia: Inventari (Zona 2001), La distrazione (Luca Sossella, 2008; premio Montano 2009), il prosimetro Commiato da Andromeda (Valigie Rosse, 2011; premio Ciampi), Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato, nell’edizione italiana (Italic Pequod, 2013) e francese (NOUS, 2013), e La grande anitra (Oèdipus, 2013). Tra i testi in prosa: Prati / Pelouses (La Camera Verde, 2007) in parte confluiti nel volume collettivo Prosa in prosa (Le Lettere, 2009), Quando Kubrick inventò la fantascienza. 4 capricci su 2001 (La Camera Verde, 2011). È uno dei membri del blog Nazioneindiana e del sito gammm.org. È nel comitato di redazione di “alfabeta2”. Anteprime di testi da La grande anitrahttp://goo.gl/k3Q0OC  e  http://goo.gl/bzVURe


Michele Zaffarano è nato a Milano e vive a Roma, dove lavora come traduttore. Ha pubblicato vari libri con la Camera verde; presso Le Lettere è uscito Wunderkammer, ovvero come ho imparato a leggere (in Prosa in prosa, 2009). Con Tielleci, ha pubblicato Cinque testi tra cui gli alberi (più uno) (Benway Series, 2013). Presente nell’antologia Poeti degli anni zero (a cura di V.Ostuni, Ponte Sisto, 2011). Dirige la collana Chapbooks (Arcipelago, Milano) ed è tra i curatori di Benway series (Tielleci, Colorno). È co-curatore di EX_IT Materiali fuori contesto, e tra i fondatori del sito gammm.org. Anteprime di testi da Paragrafi sull'armoniahttp://goo.gl/e0lYjR  e  http://goo.gl/TmsaF3


§

_

domenica 15 giugno 2014

0258 (centro) / differx. 2014



sabato 14 giugno 2014

mercoledì 11 giugno 2014

venerdì 6 giugno 2014

misery map (2014)


17. ricalcolo. 
51. se dovesse mettere in pratica il proprio praticare, diventerebbe vecchia.
23. nel nord magnetico del discorso, ti rimandano indietro intorno alle sette di sera.
52. hai un cilindro in testa.
6. tutto è un torrent, nella magica terra di endora.
2. dall'emorragia, le premesse per un reame minore, mai impedite, messe in prosa.
24. da h&m, il mondo al suo picco.
36. non ho osato chiederle se fosse una stella, o l'acqua.
21. i retweets, certo.
25. aspettando il provvidenziale intervento dell'html, la sonda manometrica conferma valori intorno alla norma. è meglio non paragonarlo, ma è finito.
48. permea la lezione delle maree.
1. from bullets, or shrapnel. uno sviluppatore di software. un medico della marina. il male. 
9. senza più cartucce, la stanza in una conca.
19. precisione approssimativa: 10 metri. 
41. si tolga di lì, per piacere. 
54. riprendono, normalizzano, quantificano.
55. non è chiaro se ti trovi, a questo punto. 
64. l'orientamento è andato, ma ci sei vicino. 
30. allo stesso tempo, uno dei più interessanti fra quelli che abbiamo ascoltato.
10. le manopole del "caro volante". la controparte italchimica, equilibrata, indispensabile nelle valutazioni economiche, che addirittura pensa. 
5. calca, in sequenza: la camminata dell'ocse, gli angioini, le "più belle gambe", il latte che diffonde il contagio, la città costruita sul telaio, l'incarico del piatto. 
26. guardando il cronometro, si capisce che sta cercando di recuperare.
27. una poesia confezionata all'iper, attenta ai rai. 
56. le sequenze mi sembrano abbastanza sensate. 
43. quando si esaltano la polikandia e i suoi giacimenti di idrocarburi. 
14. tu sei qui. 
20. un tratto, un ente for dummies. 
35. weather supply
47. seguono, al grafico uno, la componente del lavoro, l'onda debellata, il fai da te della coscienza. 
46. quando la percezione aumenta qualche milione di volte. 
33. le analogie sono spesso esasperate, come in top gun.
28. la posizione dell'autore che, in realtà, non è solo nei suoi esperimenti. la garanzia la dà una catena di supermercati. 
22. il party al contrario.
3. la superficie dei locali impedisce il sanguinamento.
50. officials.
66. come la ceramica nei negozi. 
7. dove avviene, all'origine: il detto indiano scompare, precisa la cura. gli occhi vanno a pienallo schermo, a pieno regime.
59. mi ritengo un vuoto sostenitore.
44. ogni tanto, il crisma. 
57. non ho che te. 
11. worms. 
61. ti sei riposato sull'immagine. 
62. la cosa potrebbe anche risultare interessante. 
58. apro una parentesi. 
15. eri qui, qualche momento fa? 
22. il party al contrario.
45. si vede di notte, più o meno sfocato, poi va a fuoco, poi ritorna ad essere sfocato.
13. enough pressure is placed directly on the laceration to stop bleeding so the victim can be transported for surgery. 
4. dopo due anni e mezzo a panama, scrive un bel romanzone.
18. invia un feedback gps. 
12. un fatto che ha a che vedere con le pulci. 
29. di moda: insomma, un dvd. 
31. mi piace quando è potere.
42. appena toccava il pedale, fuoriuscivano dei lamenti dai marshall. 
49. per averti, tirava dentro tutta la verità. poi, temperava una matita.
60. decisamente nonsensical. 
40. dopo il riferimento dato dalla stella polare. 
37. riusciremo a scoprirlo, come a sant'elena.
32. con grazia. 
8. esprimere un peso, una misery map.
63. è più o meno quello che ha detto anche un suo amico. 
38. anche qui, se non ti trovi, non è colpa mia. 
65. fuochino. 
34. in happy days, fonzie salta lo squalo.
53. e questo è il massimo.
16. rilocalizzazione.
67. trovano, finalmente, il reato del corpo.

mercoledì 4 giugno 2014

Signed Curtain / Robert Wyatt

This is the first verse This is the first verse This is the first verse, the first, the first And this is the first verse, verse, first verse And this is the first verse, verse This is the first verse
And this is the chorus Or perhaps it’s a bridge Or just another part of the song that I’m singing
And this is the second verse It could be the last verse This is the second verse, second verse, second verse It could be the last verse, last verse And this is the second verse But it’s probably the last one
And this is the chorus Or perhaps it’s a bridge Or just another key change Never mind, it doesn’t hurt It only means that I lost faith in this song ’Cause it won’t help me reach you

(from Matching Mole, Matching Mole, 1972)

martedì 3 giugno 2014

semplificazione / mg. 2013

   
Questa poesia è molto semplice.
Per evitare di creare difficoltà interpretative
diciamo subito che siamo al verso 3.

Quelli che seguono, compreso questo, sono “i versi seguenti”.
Non c’è metrica. Quasi ogni riga contiene un pensiero concluso e semplice.
È quello che qui si tenta di fare. Una poesia semplice.
I versi che seguono sono allora “i versi seguenti”.
Quelli che precedono sono invece “i versi precedenti”.
Questo verso qui è semplicemente “questo verso qui”.
È semplice.
Funziona con quasi tutti i versi.
Anche fuori da questa poesia.

Non c’è da aver paura, probabilmente.
Questa poesia non morde, non beve, non sporca la casa con inutili escrementi.
Nemmeno utili, per altro.

È come una poesia, così potete dire:
ho letto or ora una poesia che era proprio come una poesia.
(Ma probabilmente non era una poesia).
(O, se lo era, era molto semplice. E innocua).
    
  

lunedì 2 giugno 2014

6 giugno, milano: "paragrafi sull'armonia" presso la libreria popolare

Venerdì 6 giugno 2014 alle ore 21:00
Milano, presso la Libreria Popolare
(via Alessandro Tadino 18)
presentazione di
Paragrafi sull’armonia
di
Michele Zaffarano
interventi critici di
Paolo Giovannetti e
Antonio Loreto
coordina l’incontro
Alessandro Broggi
§
Letture dell’autore

Michele Zaffarano è nato a Milano e vive a Roma, dove lavora come traduttore. Ha pubblicato vari libri con la Camera verde; presso Le Lettere è uscitoWunderkammer, ovvero come ho imparato a leggere (in Prosa in prosa, 2009). Con Tielleci, ha pubblicato Cinque testi tra cui gli alberi (più uno) (Benway Series, 2013). Presente nell’antologia Poeti degli anni zero (a cura di V.Ostuni, Ponte Sisto, 2011). Dirige la collana Chapbooks (Arcipelago, Milano) ed è tra i curatori di Benway Series (Tielleci, Colorno). È co-curatore di EX_IT Materiali fuori contesto, e tra i fondatori del sito gammm.org.
schede per Paragrafi sull’armonia
_