martedì 27 agosto 2013

_Six Months Ain't No Sentence_ by Jim Leftwich @ differxhost "BOX"


differx and differxhost [see here and here] host right now the books 01-50 (from year 2011 to year 2013) of "Six Months Aint No Sentence", texts and works by Jim Leftwich

[+ a file by John M. Bennett, re-working on J.L.'s texts]

 All the pdf files are freely downloadable here.

(CC) Jim Leftwich, 2011-13 
acknowledgements:

announcement here too: 
   


Venere e le scatole / Silvia Molesini. 1986

     
 

venerdì 23 agosto 2013

venerdì 16 agosto 2013

martedì 13 agosto 2013

yesterday @ the train station / differx. 2013 [document]



 
 
Yesterday @ the Ostiense Station all the looping videos were wonderfully glitched and out-of-synch.
4dvert_ising g0n3 gl1tch

   

domenica 11 agosto 2013

si vede / differx. 2013

    
Poi infine si vede che erano vampiri e lo volevano mangiare. Forse no. Avevano una dieta rigida. Avevano perso il treno. Avevano perso tempo e non trovavano le loro vittime. Avevano anche aperto un negozio di vittime. Percorrevano l'Austria in lungo e in largo, anche fuori dal film, l'Austria è più larga che lunga, anche fuori dal film, facendo delle tournée di carattere storico, insegnando, spiegando le dinamiche del nicodemismo a gente sempre più debole.

Alla fine non sapevano spiegarlo a se stessi. Erano dei vampiri disattenti, falliti nelle grotte, che si rifugiavano nelle grotte per non essere stanati, individuati e cacciati, impalati, facevano delle pentole, dei cocci, dei prodotti artigianali, si mantenevano girando i mercatini, tenendo la bocca chiusa, la sera.

Nelle grotte facevano dei graffiti, li vendevano ai paleoantropologi con le camicie americane a quadretti. È la divisa del paleoantropologo. Non è difficile essere americano, forse è però anche un po' una questione di fortuna, di caso. Vedere il cartellone della svolta al momento giusto, parecchio dopo Vercelli. Mentre essere vampiro sì, è difficile, ci sono solo esempi romanzeschi, marchesi o conti che planano estremamente precisi dai castelli, o si stagliano con un certo piglio tra statuario e rapace sugli sfondi gotici di cui sono perfino proprietari, belle fattucchiere zannute che si attaccano ai soffitti. Invece se sei un vampiro prima di Vercelli, o a Bergamo, a Porretta, a Latina, è molto dura, fai il contabile in una ditta di contenitori per le urine, fai la pasticcera, la tagliatrice di teste, lo stesso, magari con un po' di prognatismo, di trippetta. Non è facile. Devi anche pensare alle tasse. 
   

giovedì 8 agosto 2013

un testo da [Immobile]

*
crepe su case- rigature
su mattoni impilati- assestati
a formare pareti
trapassate
da chiodi
cornici- colori
a: perforare pareti/
sorreggere linee
incendiate-
di sera

venerdì 2 agosto 2013

giovedì 1 agosto 2013

text / ross priddle. 2013