martedì 26 giugno 2018

U DON'T UNDERSTAND HOW _____ WORKS / Marco Bartoli



Non è un avvicinamento

Non sta per

Non corteggia nemmeno il silenzio
                                                o la sua assenza

Non ne costeggia i picchi

Non è un fiordo di parsimonia

Non ne restituisce la pienezza
                                    per barlumi o frammenti

Non è una forma di telepatia e
                                                certamente

Non perseguita –

Agisce fuori
dai meccanismi dello scambio e della possessione

Non è nemmeno pensiero tiranno

Né un'ossessione

            anche se l'idea di ossessione
            gli si accosta

                        (ma l'ossessione non è un'idea)

Non è uno sguardo contro la nuca

E neppure teologia negativa
                                    che si disciolga
                                                in neve – o preghiera

Non è un'apparenza (di fede)

Né un'apparizione, un fantasma –           
                                                            lo spettro

Di passate o future celebrazioni:

Non è un linguaggio semplice –
            né il suo inesistente grado zero
                                    (sia Kelvin la scala

o qual altra si voglia) Non
            ne restituisce l'immagine i deserti –
                                                o l'allucinazione

Non è un sogno lucido

E nemmeno un patto
                        sociale (una setta
                                    di lupi o di vampiri

) Non è neppure memoria

E non si dissolve
            tutto nell'aria (è l'aria,
                        piuttosto, che a volte

– incomprensibilmente –
                                                si condensa:

E non è la nebbia – né la miopia
                                                di tale condensa:

Non è la rete sfranta tra cui
            i pesci, comunque, si dibattono

( – perché non ne siano ancora
            fuggiti – )

E non è necessaria – non basta
            l'idea di un mezzo a spiegare o contenerlo:

Soprattutto non si muove tra:

(È) la ripetizione – la reiterazione
                                    non (è) casuale:

anche l'idea di un'identità
            – per quanto minore –
                        non serve a contenere;

Non è una forma
di trascendenza o di fuga

Non lo spiega l'astrologia: l'influsso
                        dello scorpione, che da solo
                                                si divora: venenum
in cauda

E non è un codice retorico, un giogo
                        simbolico o una trappola:

Non basta a confonderti

(ma nemmeno a darti pace) –

MA la sua forma, il suo corpo
            (“la sua forma, il suo corpo”)

È affermativa

È un'affermazione: riposa
            sul fondo dell'affermazione, è la sua
                        possibilità di affermare: a glimpse


of heart, un'apologia del futuro. 


***


But I can't understand the different you
In the morning when it's time to play
At being human for a while

Please smile

Marco Bartoli (1987, - )
Si laurea in Italianistica presso l'Università di Bologna.
Lavora come libraio.
Pubblica traduzioni (molto libere) dall'inglese americano per le riviste online Niederngasse e Metropolis Zero